Phishing – Ancora troppi ci cascano

Il phishing è una delle tecniche di hacking più diffuse perché è semplice da usare e le persone non lo riconoscono. Il phishing infatti induce gli utenti, tramite messaggi e-mail o messaggi sui social network, a inserire i propri dati all’interno di pagine del tutto simili alle originali che però sono state create da altre persone con il solo scopo di rubare le vostre informazioni. Questa tecnica per rubare principalmente account, è sconosciuta alla maggior parte degli utenti del web.

Secondo uno studio di Intel Security che ha testato 19mila utenti di 144 Paesi con un Phishing Quiz, solo il 3% ha superato il test riconoscendo tutte le mail false da quelle originali mentre l’80% non ne ha riconosciuta nemmeno una; la restante parte ha riconosciuto almeno una mail falsa ma non tutte, creando quindi una condizione sufficiente a cadere vittima di un attacco.

Inoltre secondo uno studio periferico di Kaspersky, la nota produttrice di antivirus, tale tipologia di minacce è aumentata nei primi mesi dell’anno col lancio dei nuovi domini internet “.work” o “.science”.

Il phishing viene anche usato sui più noti portali di compravendita online come Subito.it o Autoscout24 con l’intento di far credere all’acquirente di aver mandato una certa somma (es mail falsa di paypal) per avanzare poi una richiesta di restituzione da parte vostra che in realtà non avete ricevuto nulla.
E’ importante navigare in rete con criterio ma soprattutto essere informati e consapevoli dei pericoli a cui si va incontro. Questo potrebbe essere un buon punto di partenza, per altre dritte continuate a  seguirci.


L’articolo di oggi termina qui, speriamo che l’argomento trattato possa tornare utile ai nostri lettori.
Il Neebol TEAM vi ringrazia per le vostre attenzioni e per il vostro supporto!
Al prossimo articolo!

L’articolo appena mostrato è di proprietà di Neebol.
Alcuni diritti riservati Neebol, realized by Neebol TEAM.
Icone CC for Neebol NOSFONDO

RelatedPost

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *